festival risotto pollone

Final Countdown

biellese settembre2015Il conto alla rovescia per la Maratona del risotto, stasera a Cavaglià, sta giungendo al termine.
Mentre la nostra Brigata di Chef si dà già da fare per preparare il prelibato appuntamento la stampa locale e nazionale ricorda a tutti l'imperdibile serata che vedrà alternarsi una ghiotta sequela di risotti.
Di solito alle maratone si perdono kg e si arriva alla fine stanchi, sudati e affamati. Non è questo il caso. Ma ci vuole il fisico anche per raggiungere questo traguardo, per essere certi di farcela potreste tenervi leggeri a pranzo.

Maratona del Risotto a Cavaglià

Chef RaspelliNuovo appuntamento de I Festival Gastronomici di Raspelli

Sabato 5 settembre a Cavaglià si svolgerà, nell'ambito de "I Festival Gastronomici di Edoardo Raspelli", la 1a Maratona del Risotto realizzata in collaborazione con i Tre Scalini di via Salino.
Dalle 19 sarà possibile degustare cinque risotti, insieme o singolarmente, preparati dalla brigata del Festival Nazionale del Risotto Italiano la cui ultima affollatissima edizione si è svolta a maggio nei padiglioni di Biella Fiere.   I risotti previsti a Cavaglià sono la Panissa Tre Scalini, risotto al Castelmagno e tartufo, risotto ai funghi sfumato all'Erbaluce, risotto maccagno e paletta con birra Menabrea ambrata, risotto radicchio e speck con nocciole igp. Il tutto abbinato a vini e birre del territorio.

Sotto l'arco di Arnaldo Pomodoro...

castellamonteLa mostra della Ceramica di Castellamonte, giunta alla 54a edizione, è uno dei più importanti appuntamenti nazionali di settore, il più importante in assoluto per le famosissime stufe  imparentate con le celeberrime stube della tradizione altoatesina e austriaca.  I maestri ceramisti canavesani presentano una straordinaria rassegna dì prodotti e manufatti di grande tradizione e di altissima qualità tecnica e artistica, a cui accorrono visitatori da ogni parte d'Italia e dall'estero.
Domenica 21 settembre, giornata conclusiva della 54a edizione della Mostra della Ceramica, a Castellamonte in piazza Martiri l'arco spettacolare di Arnaldo Pomodoro e la stufa monumentale di Ugo Nespolo faranno da sfondo per un evento gastronomico frutto dell'incontro delle eccellenze territoriali del Canavese con quelle del Biellese.  Ad animare la gustosa kermesse saranno i cuochi dei Festival Gastronomici di Edoardo Raspelli e quelli del celebre ristorante Tre Re di Castellamonte.  I biellesi presenteranno un'anteprima del Festival Nazionale del Risotto Italiano che si svolgerà dal 25 ottobre al 2 novembre, mentre canavesane doc saranno le ricette (salate e dolci) approntate dai Tre Re.   
Il menù, a prezzi popolari, prevede Risotto all'Erbaluce, Agnolotti piemontesi al sugo d'arrosto, Risotto alla Toma Macagn con paletta biellese, Polentina morbida di Pignoletto rosso con salame di patate e schiuma di caprino, la Finanziera, Guancetta di vitella brasata al Carema su cavolo stufato di Montalto e porri croccanti, Zabaione al passito di Caluso con paste d' melia, Canestrelli biellesi con Ratafià.
In piazza (al coperto in caso di pioggia), dalle 11 del mattino fino a sera, in una festa di sapori e profumi delle cose buone e belle dell'Alto Piemonte.

A Garibaldi sarebbe piaciuto l'evocativo “Risotto dei Mille”

É stato Giuseppe Garibaldi a definire Bergamo "Città dei Mille" per il numero dei bergamaschi (180) che fecero parte della spedizione garibaldina.  Ed' proprio il "Risotto dei Mille" ad essersi aggiudicato giovedì la serata del Campionato di Risotto in corso di svolgimento, fino a domenica, al Green Village di Bergamo.  Un risotto, ideato dallo chef Elvio Beretta, che rappresenta la sintesi geografica dell'impresa risorgimentale.  Basilico ligure fragrante, granella di nocciola tonda gentile delle Langhe piemontesi, croccante pane carasau sardo, aceto balsamico emiliano, pomodorini di sicilia, carciofi alla romana ed altri ingredienti legati all'epopea garibaldina entrano a comporre un mix evocativo di profumi e sapori a cui il pubblico ha tributato il primato della serata, facendo prevalere il "Risotto dei Mille" su quelli al grana padano, ai funghi,  alla salsiccia e ai formaggi DOP.  Dopo il risotto alla milanese con finto ossobuco,  affermatosi nella prima serata del Campionato di Risotto, salgono a due i finalisti (saranno cinque) per l'assegnazione del titolo di re dei risotti 2014.